Il Convegno costituisce un’occasione unica di confronto tra voci autorevoli, e grazie alla partecipazione di tutti può costituire il primo passo verso la definizione di nuove iniziative volte al consolidamento e alla crescita della cultura psicogiuridica, al servizio dei minori e delle famiglie.

DESTINATARI: Psicologi, avvocati, giudici, assistenti sociali, educatori, psichiatri

OBIETTIVO: Promuovere una discussione aperta tra gli interlocutori istituzionalmente rilevanti e i consulenti tecnici (Psichiatri, Neuropsichiatri e Psicologi) nell’ambito del diritto di famiglia sulle criticità e i punti di forza delle Consulenze d’Ufficio, e sulle sfide future che i mutamenti scientifici, sociali e culturali impongono al lavoro in questo campo.

PRESENTAZIONE DEL CONVEGNO

Il consulente tecnico d’ufficio nel campo del diritto di famiglia è una figura cruciale che spesso contribuisce a definire ambiti delicatissimi che influiranno sulla qualità di vita di molte persone.

Muoversi su questo terreno significa toccare domini in cui si confrontano e si sovrappongono sistemi  valoriali e “di senso”, linguaggi e dispositivi di conoscenza, spesso tra loro molto diversi.

Anche una CTU redatta con la massima adesione al “tipo ideale”, svolta cioè a regola d’arte e rigorosamente osservante dei  dettami metodologici, rischia di perdere il proprio valore se non è prima di tutto  una Consulenza utile nel peculiare e contingente  contesto psicosociale sul quale insiste.

Una CTU “esiste” in un certo periodo storico e insiste su uno specifico territorio che a sua volta è portatore di una cultura giuridica, di prassi consolidate, di tipi specifici di problematiche sociali, di punti di forza e linee di fragilità del sistema.

Il convegno si propone di affrontare queste tematiche interrogando i principali interlocutori istituzionali “in gioco” nel campo del diritto di famiglia, in relazione a due prospettive distinte: l’analisi di criticità e punti di forza della Consulenza Tecnica d’Ufficio  e le possibili sfide future, gli ambiti che costituiscono novità in relazione ai temi sociali, agli strumenti di indagine e alle dimensioni normative.

Il convegno ha una significativa rilevanza territoriale, coinvolgendo alcuni tra i principali interlocutori istituzionali che a vario titolo si occupano di diritto di famiglia sul territorio di Milano.

Il Convegno muove da alcune riflessioni condivise da un gruppo di lavoro di esperti e costituisce un passaggio in grado di riavviare una fase di più intenso e sistematico dialogo tra Consulenti tecnici d’Ufficio, Tribunali, Associazioni dell’Avvocatura e Comune e ciò a tutto beneficio del consolidamento, sul territorio cittadino, di una cultura della condivisione, del confronto e della partecipazione, orientata alla promozione dei diritti dei minori.

Per info e iscrizioni: www.convegnoctufamiglia.it